» » » » Il grande Yuri Boyka nel film Undisputed 2

Ultimamente ho visto il film Undisputed 2 con il grande Yuri Boyka e sono rimasto quasi paralizzato dai suoi colpi e la sua agilità nel muoversi, devo dire che tra i tanti film di arti marziali che ho visto nell'arco della mia vita Undisputed 2 mi ha molto affascinato.

Nel film abbiamo un Yuri Boyka campione di combattimento nel carcere che si trova in Russia, la sua violenza è davvero esagerata ma c'è anche da dire che è un personaggio affascinante e molto appassionato di arti marziali e che crede in se stesso.

Trama Undisputed 2:

Yury Boyka è l'indiscusso campione nessuno può batterlo riduce i suoi avversari in polpette e gli incontri non durano più di 5 minuti, fin quando un giorno entra nel carcere il campione mondiale di boxe l'attore Michael Jai White anche lui un bravissimo combattente, il pugile viene incastrato e condotto immediatamente in quel carcere dove Boyka lo aspetta con ansia.

Un pezzo grosso delle scommesse dei combattimenti in carcere fa una proposta al campione di boxe, se riuscirà a battere Yuri Boyka verrà liberato immediatamente, ovviamente il campione accetta ma durante il combattimento viene avvelenato e perde l'incontro.

In seguito il campione mondiale di boxe decide di affrontare nuovamente il potente boyka per uscire finalmente dalla prigione, durante gli allenamenti un vecchio in sedia a rotelle gli insegna qualche colpo e leva poiché lo stile del campione non era completo.

Nel match finale massacra completamente Boyka ed infine gli rompe anche la gamba con una leva che il vecchio stesso gli aveva insegnato.

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

2 commenti:

  1. ho praticato Karate per molti anni e ho constatato che in molti di questi films si fa leva sulla spettacoplarità e violenza,tralasciando spesso l'essenza delle arti marziali:autocontrollo ,padronanza di sè,rispetto per l'avversaario ma sopratutto una scuola e filosofia di vita,tutti quei combattimenti che si vedono,sono tutti programmati con tecniche che in un combattimento reale sono poco applicabili,quindi senza dubbio sono dei grandi atleti ma non si mpossono giudicare dei combettenti solo
    dai films che interpretano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si concordo, io stesso ho praticato per nove anni e mezzo Karate, a livelli regionali ed europeri, e posso dire per esperirenza che a fatica quelle mosse sono applicabili su un manichino immobile, figuariamoci ad un avversario che ha la possibilità di risponderti...

      Elimina